La Moffelona è una tenuta agricola
della prima metà dell’ 800 di quasi 50 ettari

Benvenuti alla Cascina Moffelona, dove la storia riporta alla natura che si trasforma in agriturismo in una tenuta agricola della prima metà dell'800 di quasi 50 ettari dove si mangia e si vive come un tempo.

La Cascina Moffelona è coltivazione e vendita diretta di frutta e verdura in conversione biologica; è storia, i nostri prodotti raccontano il territorio e una storia che ha come protagonista la tradizione; è natura…ovunque lo sguardo si posi c’e solo la natura con i suoi sapori e i suoi profumi li ad aspettarci; è agriturismo, quando colora le tavole con piatti genuini e cucinati con le nostre verdure; ma è anche didattica quando ci piace raccontare  e cosi diffondere la cultura contadina per far comprendere il vero valore di cio che mangiamo.  

Si puo passeggiare nell’azienda e nell’orto per conoscere da vicino il mondo della campagna e apprezzare la cura amorevole e lo scrupolo con cui vengono lavorati e raccolti i nostri frutti e ortaggi.

Al suo interno l'Azienda Agricola Cascina Moffelona si costituisce delle strutture abitative di una tipica cascina piacentina di pianura iniziata nella prima metà dell'800 e ampliata nel secolo successivo. Vi si riconosce la corte ad U con doppia entrata sulla SP11, aia quadrangolare al centro , dove si affacciano i quattro corpi di fabbricati separati fra loro: la casa padronale, il fienile porticato con rimessa sul fronte, la stalla grande, le case coloniche, la stalletta , i pollai ed il silos sul retro e infine un passaggio aperto sui campi.
Lo studio del toponimo Moffelona, in dialetto piacentino Muflona, fa derivare il nome dal tedesco "muffel" e/o inglese "muffle" che ha un duplice significato; scartando il primo "guanto" che poco ha a che fare con una cascina e/o localita’, il secondo, "fornace" e’ evidentemente piu coerente con l’analisi toponomastica soprattutto alla luce della allocazione storico-geologico-gergrafica della cascina stessa.

Innanzitutto sono ormai certi gli insediamenti celtici in buona parte della provincia piacentina, soprattutto in valtrebbia, da cui si fa derivare l’ influenza prima gaelica e poi franco-tedesca del dialetto piacentino.

Da qui escono i piatti della cucina del territorio e della stagione da gustare sotto la volta della ex-stalla con ancora il foro originale da cui i contadini nel 1800 gettavano il fieno ai vitelli stivato durante l’ estate sul fienile sovrastante.

Inoltre studi geofisici sulla val luretta hanno dimostrato che la zona era fino alla fine del medioevo configurabile come sito paludoso ricco di argilla, conseguenza naturale del cambio del corso del torrente Luretta che inizialmente era affluente diretto del Po mentre oggi confluisce nel Tidone e solo con esso nel Po. Tale deviazione porto’ alla luce sull’ ex-greto del torrente enormi depositi di argilla, preziosa materia prima per la produzione dei mattoni.

Come conseguente evoluzione della preziosa risorsa naturale si ebbe la costruzione di grandi cilindri di terracotta, in cui far cuocere i mattoni appunto; questi cilindri erano appunto le fornaci o ”mufole” da cui l’ ampliativo ”muflona” ossia fornaciona-grossa fornace. I fabbricati della cascina, sono stati tutti restaurati con il massimo rispetto del periodo di costruzione; le case coloniche lasciate con mattoni e sassi faccia a vista come erano nel 1800 appena costruite, la casa padronale intonacata e dipinta coi i colori tipici della campagna piacentina del secondo dopoguerra.

Dal fienile porticato e’ stato ricavato uno spazio aperto ma coperto, e’ stato aggiunto un Barbecue in muratura , ed e’ utilizzato in estate per gustare buone grigliate rinfrescati da una piacevole brezza collinare di giorno e alla luce di rustiche torce di sera. La stalletta e il vecchio ricovero attrezzi si sono trasformati senza subire traumi architettonici nella sala da pranzo dell’Agriturismo e nelle cucine dello stesso; qui le facciate in sassi del trebbia intervallati da corsi singoli di mattoni, l’interno a volta unica, e il soffitto con travi a vista del sovrastante fienile ne fanno un esempio di costruzione rurale di rara bellezza.

La preparazione dei cibi avviene nell’ ex-ricovero attrezzi  completamente restaurato a norma di legge e con le attrazzature di ultima generazione tecnologica  per la cucina e la conservazione.

L’azienda agricola Cascina Moffelona consta di 3 appezzamenti di terreno di 10 ettari circa con coltivazione in conversione al biologico. Più della metà sono occupati dagli Ortaggi, il resto da Frumento per la farina,  Mais per il pollame ed  Erba Medica per i nostri conigli. La parte del leone la fa il grande orto della Cascina di  piu’ di un ettaro dove raccogliamo tutto quanto si usa in cucina.

Se volete portare via un pezzetto di Moffelona saremo felici di dirvi cosa possiamo raccogliere  oggi per voi nell’ orto!